0267_EDIFICIO PER UFFICI MONTE GRAPPA 3

Sito: Milano - Italia
Data: 2015-2017
Cliente: Antirion sgr
Tipo di lavoro: Concept, Progettazione Integrata, Direzione Artistica
Team di lavoro: Mara Brozzi, Nicola Borsato, Giulia Sovico, Giorgia Martinoli, Denis Zuffellato, Giovanni Bracchi, Jacopo Cavazza, Milica Cudic

Progetti Impianti, Strutture, Coordinamento, Direzione Lavori: TEKNE SpA

Computazioni, Capitolati, Sicurezza: GAD S.r.l.

Project Management: Arup

Certificazione LEED: TEKNE SpA

In seguito all’aggiudicazione della gara, GBPA Architects è stata incaricata, insieme alla società di ingegneria TEKNE, della riqualificazione integrale del palazzo ad uso uffici situato in zona centrale di Milano, nelle immediate vicinanze del nuovo centro polifunzionale di Porta Nuova, lungo via Monte Grappa.

 

Il progetto di riqualificazione, ormai concluso, è consistito nel completo rifacimento di un immobile iconico degli anni 70, la ex sede della Tecnimont, riconoscibile per la sua insolita corazza in alluminio anodizzato e cristallo pensata all'epoca per celebrare l’abilità tecnica costruttiva dell’azienda.

 

E in continuità con l'immagine originaria dell'immobile si è scelto di rimodulare l'involucro esterno con una nuova facciata vetrata, caratterizzata da pale frangisole anch'esse in vetro, in grado, non solo di aumentare la permeabilità e la luminosità dei locali, rafforzando il rapporto tra esterno e interno dell'edificio, ma anche e soprattuo conferendo all'immobile la stessa forte identità che lo ha sempre distinto.

 

L'intervento ha previsto anche la parziale demolizione di uno dei fronti e la conseguente creazione di un nuovo importante e scenografico accesso all'edificio attraverso una piazza interna, coperta da una grande pensilina e caratterizzata da elementi di arredo verde.

 

L'edificio è pensato secondo i criteri di efficientamento energetico e di sostenibilità ambientale. Tutti gli aspetti del sistema progetto (involucro, impianti, illuminazione, architettura) hanno elevati livelli di efficienza e di integrazione. L'edificio è in grado di limitare l'impatto sull'ambiente, ed è progettato con un approccio culturale volto alla riduzione dei consumi energetici con ricorso a fonti rinnovabili, alla riduzione dei consumi idrici, all'uso di materiali con particolari caratteristiche e provenienza, con attenzione al ciclo di vita dell'edificio e dei componenti, puntando al benessere degli occupanti e alla sostenibilità sociale.

 

Per l'edificio è in corso la certificazione LEED V3, con l'ambizioso obiettivo del livello Platinum, raggiunto solo da pochi edifici a Milano.

 

L'edificio è stato scelto da Amazon quale suo nuovo Headquarters.

 

 

 

 

 

 

PROGETTI SIMILI